Login Registrati

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi segnati con asterisco (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *

Vieni a Napoli potrai partecipare a esclusive escursioni ;

  • Visit Capri

    Visit Capri

  • Pompei e Vesuvio da Sorrento

    Pompei e Vesuvio da Sorrento

  • Napoli giro città

  • Pompei per bambini -  tour con guida privata

    Pompei per bambini - tour con guida privata

  • Visit Sorrento

 

Napoli è una città splendida che vive tra mille contraddizioni, angoli meravigliosi e altri difficili e duri. Nonostante i numerosi pregiudizi, nessuna persona che visita Napoli se ne va senza portarsi dietro sentimenti e ricordi che lo spingeranno a rivisitarla presto. Il clima e le attrattive naturali e artistiche fanno di Napoli una meta tra le più interessanti dal punto di vista turistico. Storicamente Napoli  fu fondata nel V secolo a.C. da coloni calcidesi e fu da questi chiamata con il nome di Neapolis. Sale al 1224 la fondazione dell’Università sotto Federico II e il suo fiorire come centro intellettuale.

Ogni angolo della città custodisce opere di inestimabile valore artistico e storico. Visitare Napoli significa immergersi in uno scenario di straordinaria complessità e bellezza. Benvenuti a Napoli quindi, città d’arte caratterizzata da un'invidiabile scenografia architettonica e paesaggistica, dal suo mare, dai suoi mille colori, dalle mura e dai palazzi antichi, ma anche città con una lunga tradizione enogastronomica. 

I Musei di Capodimonte, Palazzo Reale e Il Museo Archeologico espongono collezioni di opere d’arte e reperti archeologici fra i più importanti e ricchi al mondo. Potrete quindi ogni giorno visitare un Museo, una Piazza, un Monumento, o passeggiare lungo il più grande centro antico d’Europa, un Museo a cielo aperto. Palazzi, chiese, fortezze e castelli in mezzo al mare, ma anche grotte naturali fanno di Napoli una tappa indimenticabile per ogni viaggiatore.

Il Palazzo Reale, che si affaccia sulla splendida Piazza Plebiscito con la maestosa chiesa di San Francesco di Paola, esempio di architettura neoclassica più importante d'Italia, risale alla fine del 1500. La notizia della possibile visita del Re Filippo III a Napoli creò una certa agitazione; la capitale del Viceregno, infatti, non aveva luoghi per ospitare l'uomo più potente del mondo. Dopo infiniti ripensamenti il viceré don Fernando ordinò la costruzione di una residenza per l'illustre ospite. Il Palazzo Reale fu commissionato a Domenico Fontana nel 1600, che lo consegnò dopo solo due anni anche se non completamente finito. Peccato però che il capriccioso Re Filippo III cambiò idea senza avvisare: rimandò la sua visita a Napoli a data da destinarsi. Voi che siete più fortunati del Re visitate l'appartamento reale e i suoi giardini.

Prima scuola di equitazione poi sede dell'Università, il Museo Archeologico di Napoli venne inaugurato nel 1816 e ad oggi è uno dei più importanti nel mondo per la qualità e la quantità delle opere che custodisce. Il Re Ferdinando IV intendeva creare a Napoli un imponente istituto per le arti e, a distanza di oltre due secoli, si può dire che le sue ambizioni siano state realizzate. Il Museo Archeologico, oltre a contenere i ritrovamenti degli scavi di Pompei, ospita reperti dell'età greco-romana, le antichità egizie ed etrusche della collezione Borgia e le monete antiche della collezione Santangelo.

Ci sono altri monumenti di grande valore da visitare a Napoli. I più antichi siti di interesse risalgono all’epoca romana, con i resti del foro e i Templi di Cerere, Giove e Apollo. Di epoca paleocristiana le catacombe di San Gennaro. Durante la dominazione Angioina furono costruite le Chiese di San Lorenzo Maggiore, San Domenico Maggiore e la Chiesa di Santa Chiara con un affresco di Giotto e Santa Maria Donnaregina. L’epoca barocca del XVII e XVIII secolo fiorì a Napoli con espressioni particolari come i presepi. Nel XVIII secolo cominciò a diventare famosa la produzione di porcellana di Capodimonte. Dal punto di vista culturale, Napoli vanta il Teatro San Carlo, primo teatro lirico d'Europa, l’Università del 1224, l’Osservatorio Astronomico, l’Osservatorio Vesuviano e numerosi musei.

La città è legatissima al suo santo patrono San Gennaro e tutta la zona attigua al Duomo attrae i turisti perché unica al mondo. La visita alla Cappella San Severo, al suo Cristo Velato e alla città sotterranea regala emozioni irripetibili.
Il Cristo velato è una delle opere più particolari che si possono trovare a Napoli. La leggenda narra che il velo di marmo sul corpo del Cristo sia in realtà un velo in tessuto trasformato in roccia grazie a una speciale sostanza liquida inventata dal sinistro Principe di San Severo, illustre alchimista. Altri invece sostengono che il sorprendente effetto sia tutto frutto di uno scultore, Giuseppe Sanmartino, che realizzò il Cristo velato. Il ritrovamento di una stanza segreta e di alcune macabre opere visibili nella Cappella San Severo hanno contribuito a dare al Principe e al Cristo velato un'aura di mistero.

Nelle vicinanze troviamo la strada che unisce i quartieri spagnoli con Forcella, due luoghi simbolo di Napoli.
La strada è una linea retta che i romani costruirono per unire uno dei tre decumani; in  questa area possiamo ammirare splendide chiese intervallate da botteghe di artigiani e famose pizzerie e trattorie locali.

Il Vesuvio naturalmente sorveglia la città intera e offre delle vedute fantastiche. Ma se non volete salire sul Vesuvio, potrete avere visite altrettanto belle se prenderete la funicolare che porta a Castel Sant’Elmo, una massiccia fortezza a forma di stella, che sorge sul punto più elevato della città. Adiacente troviamo la Certosa di San Martino, dove ha sede anche il Museo Nazionale di San Martino, con varie sezioni relative alla storia di Napoli e al suo folklore, senza dimenticare la Pinacoteca. Vale la pena visitare anche la Chiesa di Sant’Erasmo, con un bel pavimento in cotto e maiolica.

Nel centro storico di Napoli si trova la Piazza del Gesù Nuovo, circondata da molte chiese incantevoli. Napoli è anche sede di un’importante Teatro, nonché Tempio della Lirica, ovvero il San Carlo; altra pietra miliare della città è il Castel Nuovo, detto anche Maschio Angioino, antistante al porto, con il suo bellissimo arco di trionfo, un’opera poderosa che merita di essere vista.

Napoli con i suoi magnifici negozi, i suoi caffè tipici, con le sue pizzerie che sfornano senz’ombra di dubbio le migliori pizze al mondo, con ristoranti da favola e i suoi monumenti importantissimi è il luogo ideale per una visita che faccia a meno e si rimangi tutti i pregiudizi e gli stereotipi su questa bella città.

La nostra agenzia vi potrà consigliare non solo cosa visitare, ma anche dove mangiare e dove fare acquisti.

 

La nostra agenzia in collaborazione con partner istituzionali ha organizzato a Napoli numerosi eventi e non solo:

Visita del Santo Padre a Napoli nel 2008, Festival del Tango 2011, America's Cup 2012 e 2013, Maggio dei monumenti a Napoli dal 1995 a oggi , Napoli teatro Festival 2013, 2014, 2015 e 2017, Napoli Triatlhon Show 2013 e tanti altri eventi di caratura nazionale e internazionale

Tra i principali clienti abbiamo la regione Campania, il Comune di Napoli,Unioncamere, Sviluppo Campania, l’Università Federico II, l’Unione Industriali di Napoli, Confindustria, Amrs, Sikkens, società farmaceutiche, società metalmeccaniche e cosi via.

Per i congressi ci avvaliamo della collaborazione di alcune società di hostess e interpretariato tra le principali in Italia che non hanno alcuna agenzia di viaggi collegata proprio perchè il nostro motto è che ognuno svolga il proprio lavoro.

  banner Campania1         

Pozzuoli 
Si tratta di una cittadina attigua a Napoli dove possiamo assistere a un fenomeno stupendo che sfocia nel sito archeologico La Solfatara.
Si tratta di un'area che ha numerose fuoriuscite di gas naturale che rendono insopportabile l'odore, ma nello stesso tempo che attraggono i turisti in maniera  incredibile.
A Pozzuoli c'è un porto da dove partono i traghetti per Procida e Ischia; tipici ristoranti di pesce circondano il porticciolo.
Nei pressi c'è un'area che si chiama Rione Terra che da anni viene pubblicizzata e quando sarà finita sarà un'altra attrattiva
A Pozzuoli inoltre c'è il Tempio di Serapide con l'anfiteatro Flavio: due splendidi siti archeologici.
Nei pressi ci sono altre località dove si possono ammirare città sommerse, castelli e la Piscina Mirabilis.

Capri
Cosa dire dell'isola azzurra?
Tutti la conoscono grazie anche alla bellissima Grotta Azzurra e alla famosa piazzetta.
Certo, camminare con i trasporti pubblici a Capri non è facile, ma non è impossibile: gli stabilimenti balneari sono raggiungibili sempre in mezzi pubblici o privati.
Capri ha due siti archeologici eccezionali, come Villa Jovis e la via Krupp, mentre su Anacapri, oltre alla splendida Grotta Azzurra, si potrà visitare la villa romana di Damecuta.
Molto interessanti sono sia la Certosa di San Giacomo, con il museo Diefenbach, a Capri che il Museo di Villa San Michele ad Anacapri.


Ischia
Ischia turisticamente attrae numerosi turisti ogni anno. I tedeschi sono senz'altro quelli che ne sono più affascinati, non solo per le splendide località, ma soprattutto per le terme. Le spa di Ischia sono immense e una particolarità è quella di avere degli stabilimenti balneari con piscine termali: andare ai giardini di POSEIDON o alle terme di Castiglione è uno spettacolo sensazionale .

Procida
Si tratta dell'isola più piccola del golfo di Napoli. La caratteristica dell'isola è la Terra Murata con i suoi palazzi e il suo castello. Una spiaggia molto importante come la Corricella, dove vivono i pescatori, è stata anche oggetto di numerosi film.

Penisola Sorrentina e Costa d'Amalfi
La penisola Sorrentina è un luogo molto particolare e completamente diverso sia dal lato del golfo di Napoli che da quello del golfo di Salerno.
Il lato napoletano inizia con la cittadina di Castellamare di Stabia, nota per le sue terme e per il suo nuovo porto turistico .
Proseguendo per questa strada panoramica si arriva a Vico Equense, un paesino caratteristico dove sono presenti molti alberghi, quasi tutti in riva al mare. I paesini che seguono hanno tutti le stesse caratteristiche e sono Piano di Sorrento, Meta di Sorrento prima di arrivare a Sorrento. Questa cittadina offre numerosi alberghi con un'intensa attività notturna che la rendono una meta molto ambita sia per i turisti tedeschi che per quelli inglesi.
A Sorrento si possono visitare i Bagni della Regina Giovanna, la Villa di Pollio Felice e la Villa di Agrippa Postumo.
Da Sorrento si prosegue per altre splendide località, come Massa Lubrense, San Agata sui due Golfi e Punta Campanella. Questa zona è molto importante anche per un altro aspetto: tra Vietri e Massa Lubrense ci sono moltissimi ristoranti stellati, come Gennaro Esposito o il mitico Ristorante Don Alfonso. Da visitare assolutamente la Riserva Marina di Punta Campanella e la Baia di Ieranto.
Ci sono poi paesini interni che abbiamo omesso come Agerola, famosa per i suoi latticini, e Gragnano, famosa per i suoi pastifici che ancora oggi producono una pasta di grano dura unica al mondo.
Nel proseguire dopo Punta Campanella si costeggia il golfo di Salerno .
Nell ordine abbiamo paesi come Positano, Amalfi, Maiori, Ravello e Vietri sul Mare.
Tutti questi offrono caratteristiche uniche.
Positano è un villaggio senza auto fatto di stradine strette, dove moltissimi artigiani locali vendono abiti e scarpe adattati alle esigenze dei clienti.
Amalfi è famosa sia per essere stata una delle repubbliche marinare che per la sua cattedrale 
Ravello, invece, ha il suo centro in una posizione sopraelevata rispetto alla strada che la rende unica. Il suo festival della musica e la splendida Villa Ruffolo sono avvenimenti che portano un turismo d'élite in questa splendida località.
Maiori è un centro balneare molto famoso con una splendida abbazia benedettina.
Prima di arrivare a Vietri sul mare, passiamo per Cetara, un borgo molto pittoresco abitato da marinari.
Vietri è famosa per le sue ceramiche.
In conclusione, la penisola Sorrentina e la costa d'Amalfi sono due realtà simili, ma molto differenti tra loro, dove si unisce la possibilità di fare un turismo balneare a un turismo enogastronomico di eccellenza.


Salerno
La seconda città della Campania è Salerno, splendida cittadina, rivalutata turisticamente negli ultimi anni.
In contrapposizione ai presepi napoletani, la città si veste di luci creando una Salerno notturna che porta durante il periodo natalizio moltissimi turisti.

Il Cilento
La costa del Cilento si divide in due parti: la zona di Paestum e la zona di Marina di Camerota.
Si tratta di un'area molto bella, mostrata ultimamente da un film che ha reso possibile vedere non solo i luoghi balneari, ma il suo interno.
Paestum è un luogo incantevole dove si possono ammirare splendide bellezze antiche - i Templi, il santuario di Agiva e il museo archeologico - e moderne, come i caseifici biologici nati nell'entroterra.
Inoltre nei pressi di Paestum esiste una riserva naturale alla foce del Tano-Sangro.
Agropoli è l'ultimo centro dove è possibile arrivare in treno.
Dopo, ecco la splendida Punta Licosa, dove ancora oggi si effettuano delle immersioni spettacolari.
Subito dopo ci sono paesi come Acciaroli, Castellabate, Pollicca, Pisciotta e Palinuro, tutti famosi per le spiagge e i festival estivi.
Nella zona sorge un sito archeologico splendido come Velia .
All'interno è possibile visitare la Certosa di Padula.

 

FB RollOver1 1FACEBOOK                  Risultati immagini per foto logo instagramINSTRAGRAM                            Twetter 1TWITTER  

 

Reservation's Email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scroll to top